Sarà il capoluogo pugliese la piazza regionale per la XXII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime di mafia, organizzata da Libera, e Avviso Pubblico, con l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e il contributo di Rai—Responsabilità sociale. Con la nuova formula inaugurata già dallo scorso anno, Libera ha abbandonato i grandi numeri e le folle oceaniche per insinuare capillarmente il seme del ricordo, celebrando la giornata del 21 marzo in migliaia di piazze in tutta Italia. Per il 2017 la principale sarà a Locri ma tutti i territori sono chiamati ad animare le proprie città e regioni con lo stesso spirito delle passate edizioni.
La Puglia è da sempre crocevia di speranza sia per chi fugge verso l’Italia, come i migranti politici ed economici, sia per chi fugge dall’Italia, come i nostri ragazzi in cerca di lavoro. Per alcuni di quelli che restano, la criminalità appare ancora come una soluzione alla disoccupazione. Anche per questo a Bari le mani dei giovanissimi si sono armate. E si è tornati a uccidere per il controllo del territorio, un controllo reticolare che per essere tranciato richiede che venga saldamente ricucita la rete di persone, associazioni, parrocchie, scuole, istituzioni locali che con il tempo si è sfilacciata.
La manifestazione partirà dallo Stadio della Vittoria che, dopo poco più di venticinque anni dall’arrivo dei migranti albanesi approdati con la Nave dolce, tornerà di nuovo ad essere un luogo di speranza. Al termine del percorso grideremo i nomi delle vittime di mafia e alzeremo la voce anche per i vivi, testimoniando la bellezza dell’inclusione e dell’impegno comune.

In allegato il programma della giornata con le notizie logistiche.

“Bandiere nel cerimoniale scout” è un documento rivolto ai capi, ma anche agli EG e RS. All'interno troverete tutte le informazioni utili per esporre correttamente le bandiere e cenni di carattere tecnico e storico alla luce dell'interpretazione normativa del DPR 121/2000. Per la stesura di questo testo il Settore Nautico si è interfacciato direttamente con le Istituzioni Centrali quali la Presidenza della Repubblica e la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dopo la prefazione, a cura di Giorgio Cusma, il documento è suddiviso in 5 capitoli.
Il capitolo 1, curato da Giancarlo Laraspata, affronta il tema del valore educativo della cerimonia dell'Alza bandiera. Il capitolo 2 è dedicato al nostro tricolore, alla sua storia, alla descrizione tecnica e ai riferimenti normativi. Nel capitolo 3 scoprirete tutto ciò che riguarda la bandiera dell'Unione Europea. Il capitolo 4 è dedicato all'Emblema Agesci. Nel capitolo 5, infine, vi sono elencate le regole per la corretta esposizione delle bandiere.

La conoscenza di queste semplici regole e la loro applicazione ci renderebbe più consapevoli come cittadini e più "uniformi" come associazione.

Di seguito l'opuscolo da scaricare


Buona Rotta e Buon Vento
Settore nautico Puglia

tuttiWEB


Domenica 29 ottobre, a Taranto, ha fatto tappa l'Amerigo Vespucci, lo splendido veliero della Marina Militare Italiana adibita a Nave Scuola.
E probabilmente il più bel complimento esternatole fu fatto, nella ricostruzione storica, nel 1962 quando fu incrociata nel Mediterraneo dalla portaerei americana USS Independence. L'unità americana lampeggio il classico «Chi siete», a cui seguì la risposta «Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana». Immediata la replica «Siete la più bella nave del mondo».

Leggi tutto...