Dopo circa un anno di osservazione del nostro territorio derivata dell’esigenza di dover rinnovare il nostro progetto educativo,  abbiamo deciso di lavorare non solo di comunità capi ,ma di allargare l'analisi a tutti i nostri ragazzi.

Da quel momento tutte 3 le branche hanno iniziato a vivere delle attività che rispondevano all’esigenze e bisogni dei ragazzi e del territorio,tra le tante attività vissute da tutto il gruppo l’attività che ci ha colpito di più è stata un inchiesta effettuata dai ragazzi del reparto Orione.

Una giornata di maggio il reparto ha deciso di vivere una riunione diversa dal solito,spostandosi di pochi chilometri in una contrada di Putignano.

I ragazzi si sono divisi in squadriglie, hanno girato per il quartiere (S. Pietro Piturno) fermando molti cittadini e facendo loro domande sulle loro esigenze,necessità,bisogni; A San Pietro Piturno vivono all’incirca 900 abitanti,il clima che si respira nei confronti di Putignano e dei putignanesi non è molto positivo,spesso non si sentono pienamente coinvolti nella vita cittadina. Proprio in quel periodo la cittadina veniva chiamata a rinnovare la propria amministrazione comunale,proprio loro i politici vengono sentiti e vissuti lontani. Proprio per questo si è pensato di portare la loro voce, per non farli sentire lontani dagli altri putignanesi; questa occasione è piaciuta molto alle persone incontrate,che non le ha fatte sentire sole,da quel momento si è pensato di portare con noi le loro esigenze, ideando un impresa che avrebbe rivalorizzato il nostro territorio.

Putignano 1