Bari, 06 Marzo 2014

Ai Capi ed alle Capo, agli AA.EE.
Ai soci adulti
dell’Agesci Puglia

Carissimo fratello, carissima sorella Scout,
“La proposta Scout educa i ragazzi e le ragazze ad essere cittadini attivi attraverso l’assunzione personale e comunitaria delle responsabilità che la realtà ci presenta. L’educazione politica si realizza non solo attraverso la presa di coscienza, ma richiede, nel rispetto delle età dei ragazzi e del livello di maturazione del gruppo, un impegno concreto della comunità, svolto con spirito critico e attento a formulare proposte per la prevenzione e la soluzione dei problemi”.
Attraverso queste parole che connotano la Scelta Politica del Patto Associativo cui tutti noi abbiamo aderito, vogliamo condividere il desiderio di vivere quest’importante momento di partecipazione associativa qual è l’Assemblea Regionale.
Ritrovarci in Assemblea è occasione per creare un “pensiero associativo” condiviso che permetterà a noi Responsabili e A.E. Regionali insieme ai Consiglieri Generali, di essere presenti in modo propositivo al prossimo Consiglio Generale, con le idee dell’Associazione pugliese e non soltanto con quelle di alcuni.

Leggi tutto...

CHI SIAMO

SIAMO gente che viene dal mare, siamo persone che da sempre aprono le porte per accogliere, siamo cristiani che affondano le loro radici nella vita dei grandi Santi, alcuni di questi provenienti da “Terre Lontane” come SAN NICOLA…

SIAMO figli di grandi Profeti, Profeti di Pace e di Solidarietà come DON TONINO BELLO…

SCEGLIAMO ogni giorno attraverso la nostra vita di ESSERE SCOUT FRATELLI e SOLIDALI…

Da poco abbiamo celebrato il Natale della Santa famiglia di Nazareth, famiglia costretta a migrare in terra straniera. “Il Mare Nostrum”, che unisce le nostre coste, ritorni ad essere, come da vocazione naturale, porta d’accoglienza, luogo di condivisione e non di separazione.

Natale sia accogliere, accompagnare, integrare. Aprire le porte al debole e al povero, perché ogni vita che ci viene incontro è un dono.” (Papa Francesco)

NON POSSIAMO E NON VOGLIAMO NON ACCOGLIERE!

Marìca, Teodoro, don Salvatore e tutto il Comitato Regionale