Branca EG

 

 

laboratori sono eventi differenti per contenuti e durata, ma che hanno in comune l’approfondimento di una tematica attraverso il contributo di capi esperti e l’eventuale confronto con persone esterne all’Associazione, che hanno maturato una profonda esperienza sul tema.

Possono trattare contenuti di natura tecnica (più adatti a coloro che stanno vivendo i passi di scoperta), legati ad esperienze di servizio (per chi sta vivendo i passi di competenza) o ancora ad aspetti di impegno personale (per chi sta vivendo i passi di responsabilità).

Visita la nostra applicazione delle iscrizioni buonacaccia.net

Laboratorio sul lavoro

EPPPI Il pane e le rose

Laboratorio su disabilità e accoglienza

logo EPPPI disabilita accoglienza

 

 

Laboratorio su legalità e lotta alle mafie

EPPPI legalità

locandina ROSS Albania

Per scoprire tutte le date e iscriverti parlane con i tuoi capi clan/fuoco, progetta al meglio la partecipazione nel tuo punto della strada, visita la nostra applicazione delle iscrizioni buonacaccia.net

La ROSS ti offre la possibilità di vivere una forte esperienza di sintesi del cammino scout percorso, e una valida occasione di discernimento vocazionale in relazione alla  tua chiamata a fare proprie tutte e tre le scelte della partenza: scelte che, vissute nel loro insieme, forniscono sostanza e significato al tuo desiderio ed alla tua disponibilità a fare del servizio uno stile di vita.

La Route di orientamento alla scelta di servizio è un’esperienza che l’Associazione ti offre per rileggere la strada scout e personale compiuta e progettare i tuoi passi futuri, intravvedendo il momento di conclusione del tuo percorso nella scelta della Partenza.

Vuole essere l’offerta di un tempo dedicato all’introspezione, al discernimento e all’espressione di una visione futura ma già in divenire.

La ROSS apre un cammino, la proposta dell’Evento per Partenti progetta i suoi ultimi passi.

"... che l'unico pericolo che senti veramente 
è quello di non riuscire più a sentire niente 
di non riuscire più a sentire niente 
il battito di un cuore dentro al petto 
la passione che fa crescere un progetto"
(Fango, Lorenzo Jovanotti)
Carissimi Capi delle comunità R/S,
in questo tempo in cui tutto corre veloce, in cui ci sembra di dover inseguire ogni cosa, tante volte non riusciamo a fermarci, ad avere la tranquillità di ascoltare e osservare tutto quello che ci succede intorno.
Se anche voi avvertite il pericolo che corrono le nostre comunità R/S di "non riuscire più a sentire niente", di non avere tempo per guardarsi intorno, di non percepire la  responsabilità per tutte quelle cose che accanto a noi "avvengono", questa che vi proponiamo è un'occasione propizia per rendere fecondo il nostro agire. 
In allegato trovate la lettera di Incipit e il Bando dei Fermenti Generativi 2018 che abbiamo scritto in collaborazione con il Clan "the Copse" del Bari 10, vincitore dei Fermenti Generativi 2017. Insieme a loro abbiamo impastato il "fango" di cui è composta la nostra terra con quei battiti di cuore capaci di generare nuovi fermenti.
Vi chiediamo di condividerne la lettura nelle vostre comunità e di farne un'opportunità per conoscere meglio le frequenze su cui battono i cuori dei Rover e delle Scolte della Puglia,  per scorgere le passioni che possono diventare fermento per i loro sogni, per progettare strade nuove da percorrere.
Il Bando ci chiede di diventare promotori e protagonisti di cambiamenti sui nostri territori, anche attraverso i "Battiti per la nostra Terra, solchi di verità e giustizia"  strettamente legati al cammino dei  “100 passi”  che condurranno  a Foggia il 21 marzo 2018 alla XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera.
A questo proposito, vi ricordiamo che, è stata attivata una pagina per la raccolta delle azioni svolte, che trovate al seguente link:  https://goo.gl/jd4DVc
 
Nella speranza di attivare tanti battiti lungo la nostra terra, vi auguriamo Buona Strada!
Tania, Marco, don Michele e la Pattuglia RS.

Fermenti generativi: battiti di cuore per percorrere strade nuove

fermenti generativi

www.puglia.agesci.it/FermentiGenerativi

Fermento, in latino fermentum, termine che nel passato indicava ogni microrganismo in grado, se in contatto con la materia, di portarla a scomporsi, a modificarsi, ad esser cosa nuova.

Il lievito è un fermento: è  il fermento per eccellenza. E  come tale  è importante, è essenziale.

Che cosa sarebbero acqua e farina senza lievito? E cosa sarebbe il lievito se soltanto lievito?

Il lievito non rimane lievito per sempre, incontrata la materia si trasforma. Si mescola con la farina e con l’acqua. Insieme, solo insieme, diventano pane.

Essere lievito significa essere così capaci di impastarsi con la realtà e di generare un nuovo processo, un cammino di straordinaria trasformazione.

Il mondo scricchiola. Essere lievito oggi è davvero una grande e bella sfida.

E’ partecipazione attiva ed intensa, è coinvolgimento, è incontro che supera l’indifferenza, è esser dentro i processi sociali per farne emergere tutte le potenzialità, è mescolarsi alla pasta umana per farla crescere, è vivere con passione la propria vita, è percorrere strade nuove con il cuore.

Di questo lievito abbiamo sempre più bisogno, perché, come canta Jovanotti, l’unico pericolo che corriamo veramente è quello di non riuscire più a sentire niente, nessun battito dentro al petto, nessuna passione.

Ed il linguaggio del cambiamento sono le persone, sono i nostri R/S e le loro Comunità. Siamo certi che loro sono il vero lievito, vivo e buono.

A loro auguriamo di lasciarsi mescolare ed impastare, così da diventare pane vivo sulle tavole della nostra terra.  

Se non ora, quando?

E allora che per il nostro cuore ci siano “battiti per un’economia civile”, “battiti per la nostra Terra, solchi di verità e giustizia”, “battiti per la comunicazione”, “battiti per l’ambiente”.

Il nostro cuore ha bisogno di battiti. Battiti che ci aiuteranno ad esser Fermenti Generativi per la nostra amata terra!

 

www.puglia.agesci.it/FermentiGenerativi

 

Buona strada,

Tania, Marco, don Michele e la pattuglia R/S

Fermenti Generativi per “Aprire la mente”!

Quando noi del clan “The Copse” del gruppo Bari 10 siamo venuti a conoscenza del bando  “Fermenti generativi” abbiamo sentito forte l’impulso a metterci in gioco, di creare qualcosa di importante, di agire concretamente sul territorio “per rendere il mondo migliore di quello che abbiamo trovato” (come direbbe il nostro Fondatore Lord Baden-Powell).

2017 CF Bari 10

Dal confronto è emersa la volontà di intervenire sugli spazi culturali nel quartiere San Paolo-Cecilia, luogo dove da 30 anni facciamo sentire la nostra presenza con eventi limitati troppo spesso alla nostra sola parrocchia.

Per compiere la nostra indagine abbiamo scelto di percorrere due vie: abbiamo sfruttato le tecnologie a nostra disposizione per somministrare un questionario online mirato soprattutto ai ragazzi ma abbiamo anche sfruttato la dimensione più vicina a quella dello scout, il camminare e vivere tra le persone e chiedere il loro umore e le loro opinioni riguardo a  questa delicata tematica. Abbiamo incontrato esperti e rappresentanti delle Associazioni culturali presenti sul nostro territorio, raccogliendone le opinioni, gli umori e le difficoltà.

Questo lavoro, che ci ha impegnato per diversi mesi (da gennaio di quest’anno), ha portato i suoi frutti: in primo luogo quando abbiamo stabilito i nostri obiettivi più immediati, ovvero stimolare la vivacità culturale del nostro quartiere e l’identificazione di uno spazio fisico per l’informazione, la formazione e lo studio; in secondo luogo quando i contatti allacciati con la neonata “Casa delle Culture” e l’Assessorato al Welfare del comune di Bari ci hanno permesso non solo di immaginare  nelle nostre menti ma anche cominciare a progettare fisicamente una biblioteca sociale al nostro quartiere.

Riteniamo che la Biblioteca Sociale possa rappresentare una via di accesso alla conoscenza e all’informazione, costituire uno strumento essenziale per l’educazione permanente, lo sviluppo culturale dell’individuo e dei gruppi sociali e favorire l’educazione alla multiculturalità e l’integrazione.

La Biblioteca che stiamo progettando sarà ospitata all’interno della sede della Casa delle Culture in Bari e si proporrà come uno spazio per il confronto, la formazione e la divulgazione di informazioni sugli eventi culturali nel quartiere San Paolo. Da poco abbiamo redatto la nostra proposta di Regolamento della stessa e, appena sarà operativa, alcuni di noi svolgeranno qui il loro servizio extra-associativo.

Questa esperienza ci ha lasciato molti insegnamenti: la forza del lavoro di gruppo, l’entusiasmo e la voglia di mettersi in gioco si è rivelato essere il carburante migliore per raggiungere il nostro sogno (e superare le immancabili difficoltà e i momenti di sfiducia), il confronto non solo tra i diversi membri della comunità R/S ma anche con persone e associazioni che hanno contribuito a darci un’idea più completa e omogenea della situazione.

E’ stata una meravigliosa esperienza, che dà una carica incredibile e aiuta a crescere anche come cittadini del proprio quartiere o della propria città. Un’esperienza che consigliamo a tutti e che andrebbe riproposta tutti gli anni.

Per il Clan “The Copse” – Agesci Bari 10

Francesco Lerario

Notizie dalle zone